A rocking idea for broken up girls

La moglie Huma lo perdona due volte, 
e gli organizza la campagna elettorale

Anthony Weiner, candidato a sindaco di New York, dopo lo scandalo delle foto porno online, è aiutato dalla moglie tradita

NEW YORK – Adesso tocca a lei - la riservatissima Huma, la moglie umiliata due anni fa dallo scandalo che rimase a fianco al suo uomo ma non volle mai comparire in pubblico – salvare la campagna elettorale di Anthony Weiner che continua a puntare alla carica di sindaco di New York anche dopo l’ammissione di essere ricaduto nel vecchio vizio di mandare in rete messaggi e immagini sessuali.

 

I VIZI - Costretto a dimettersi e ad abbandonare il Congresso nel 2011 dopo aver messo in rete immagini del suo pene ed aver scambiato email molto esplicite con alcune «amanti digitali», Weiner aveva promesso di diventare una persona diversa: un uomo e un politico capace di imparare dai suoi errori. Si era scusato con la moglie e coi suoi elettori, chiedendo a tutti di concedergli una seconda «chance». Una richiesta «passata all’incasso» poche settimane fa, quando Weiner ha deciso di candidarsi alla successione di Michael Bloomberg a sindaco di New York. Sembrava avere poche possibilità, anche perché negli anni spesi in politica Anthony non ha realizzato nulla di significativo, ma l’ex deputato di Brooklyn è subito balzato in testa nei sondaggi con grande scorno della stampa, soprattutto conservatrice, che ha sempre continuato ad attaccarlo: attacchi che, evidentemente, gli hanno dato celebrità e riconoscibilità, qualcosa che i suoi concorrenti, tutti poco noti al grande pubblico, non hanno. Pubblicità negativa certo, ma gli americani, in questi tempi di altissima impopolarità della politica, a cominciare dal Congresso, non sembrano andare tanto per il sottile. E le tendenze sessuali sono pur sempre un affare privato.

CI E' RICASCATO - La «ricaduta» ammessa l’altra sera (altre mail e altre foto, pubblicate dal sito Dirty.com, che sono successive alle dimissioni e alla promessa di ravvedimento, alcune addirittura di meno di un anno fa), cambia, però, la situazione: «Weiner ha mentito un’altra volta agli americani» tuona la stampa. «Quella che chiede ora non è una seconda, ma una terza chance». Adesso anche il New York Times lo attacca a testa bassa chiedendogli di ritirarsi dalla corsa per la poltrona di Bloomberg in un editoriale durissimo. Intanto le reti televisive intervistano a raffica psichiatri che descrivono Weiner come un uomo malato, incapace di controllare i propri istinti. Ma Weiner non molla: sapeva che ci sarebbe stato un secondo «round» dello scandalo e insiste: «Non è cambiato nulla. E’ tutto alle mie spalle, vedo tutto nello specchietto retrovisore, guardiamo al futuro, non al passato». Stavolta essere convincente, per lui, è dura.

L'AIUTO DI HUMA - E allora per la prima volta scende in campo anche Huma Abedin. Partecipando con lui a una conferenza stampa e addirittura scrivendo un articolo per la rivista Harper’s Bazaar, sua moglie è uscita allo scoperto: «Tutto questo ha pesato molto sul nostro matrimonio. E’ stato difficile arrivare a perdonare Anthony: molto lavoro e molte terapie. Ma alla fine ho salvato il matrimonio per me, mio figlio, la nostra famiglia. Amo Anthony, so che è un uomo di valore e voglio dargli una seconda chance. E’ una cosa che dovrete decidere anche voi, come elettori di New York. Io credo in lui e so che ama lui la sua famiglia e la sua città». Con questo Huma - che due anni fa, incinta, si era chiusa in un indignato silenzio - compie il suo sacrificio. Lei, l’assistenza prediletta di Hillary Clinton, si mette in gioco con lo stesso pragmatismo a suo tempio usato dall’ex «first lady»: e oggi le reti televisive, oltre a trasmettere a ripetizione l’appello di Huma, ripropongono l’immagine di una giovane Hillary che, nel 1992 seduta vicino al suo uomo, l’allora governatore dell’Arkansas, lo perdona per le sue intemperanze sessuali e promette agli americani che, se lo voteranno, Bill sarà un buon presidente. Parole non molto diverse da quelle pronunciate ora da Huma.

 

Fonte:Corriere della Sera

Come riconoscerli

searchCome riconoscerli

 

Tana per te

Bastardi d'Italia

angoloGeolocalizza il tuo bastardo

 

Try to catch him

V come Vendetta

La vendetta...scegli la tua

 

Grrrr....

Bastardometro

bastardometroBastardometro...tutte le statistiche

 

Guarda!

L'Oracolo

oracle..interroga l'oracolo e scopri il tuo futuro in una risposta

 

Interroga